RICONOSCIMENTI DIDATTICA SULLA SHOAH

2009 -2011: Titolare della prima traduzione italiana della scrittrice ebrea di lingua tedesca Ilse Weber ( poesie e lettere da Theresienstadt), per il suo lavoro di ricerca e traduzione viene invitata nel 2009 come relatrice al seminario internazionale “ Europa e non solo” e nel 2010, 2011, 2012 come relatrice in varie istituzioni scolastiche, in occasione del “giorno della memoria”, nonché nelle Sinagoghe di Ancona e Senigallia.

- 27.08/ 05.09 2011: Partecipa su invito dell’ Ufficio Scolastico Regionale ad un
seminario di studi sulla Shoah presso l’ istituto di ricerca “Yad Vashem” di
Gerusalemme, come unica rappresentante della Regione Marche.

- 17-19 gennaio 2012: Viene invitata dal Ministero della Pubblica Istruzione ad Auschwitz a partecipare, come unica delegazione marchigiana, con alcuni suoi studenti, alla commemorazione ufficiale delle vittime della Shoah, insieme al Ministro Francesco Profumo, al Presidente UCEI Renzo Gattegna e ai rappresentanti delle Comunità Ebraiche Italiane.

a.s. 2011-2012: Coordinatore scientifico del corso d'aggiornamento ministeriale 'Insegnare la Shoah', partecipa con i suoi studenti, per due anni, al concorso “ I giovani ricordano la Shoah”, superando la selezione con il punteggio massimo. Il suo progetto scolastico, una mostra dal titolo “Ritorno alla vita. Liberati, ma non liberi” viene richiesto per una esposizione dal Ministero della Pubblica Istruzione a Roma e allo Yad Vashem di Gerusalemme.

Settembre 2012: Viene invitata, con alcuni suoi alunni, a Gerusalemme dal Ministero della Pubblica Istruzione, a rappresentare le scuole del centro Italia in una delegazione ufficiale con il Ministro Francesco Profumo, il Presidente UCEI Renzo Gattegna e i rappresentanti delle Comunità Ebraiche Italiane, in occasione della cerimonia ufficiale di commemorazione delle vittime della Shoah allo Yad Vashem.

a.s.2012- 2013: Relatrice al seminario ministeriale “ Insegnare la Shoah”, titolo della relazione “ Salvare i sommersi, l’etica della testimonianza. Ilse Weber, un’esperienza didattica”.
Partecipa con i suoi studenti nuovamente al concorso “ I giovani ricordano la Shoah” e il suo progetto,
una mostra di posters dal titolo “ Armati di violino, tra resistenza armata e
spirituale” supera il concorso nazionale e viene premiato al Quirinale dal
Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano con Menzione di Merito.